11 giorno del Capitolo Generale

Lug 14, 2021 | Non categorizzato

Il giorno di elezione del nuovo Ministro generale dell’Ordine è iniziato con la celebrazione della Messa dello Spirito Santo, presieduta dal delegato di Papa Francesco, il Cardinale João Braz de Aviz, Prefetto della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica. Ha fatto seguito l’elezione del nuovo Ministro Generale,  Fra Massimo Fusarelli, Ministro Provinciale di Roma,  121° Successore di San Francesco.

Nel pomeriggio si sono tenute le consultazioni nei gruppi delle Conferenze per l’elezione del Vicario generale e dei Definitori generali con scrutinio consultivo per l’elezione dello stesso Vicario generale che sarà eletto mercoledì 14 luglio. Le Conferenze sono state invitate a presentare al Segretario generale del Capitolo la loro lista di candidati per il nuovo Definitorio generale.

Il nuovo Ministro generale ha espresso la sua gratitudine per lo spirito fraterno e familiare del Capitolo generale, per la vocazione condivisa dei frati dell’Ordine e per il servizio di Fra Michael Perry unitamente alla precedente leadership. Ha parlato della sua visione del nuovo Definitorio come una squadra che lavorerà insieme, capace di pensare e leggere il presente per pianificare il futuro con fede e determinazione. “Vorrei ascoltare i frati in tutta la loro diversità… (e nelle) loro difficoltà e ansie”, ha aggiunto, e ha chiesto le preghiere e l’aiuto dei fratelli nel cammino futuro.

Durante la sessione finale del pomeriggio, l’Assemblea ha lavorato insieme sulla prima parte delle proposte dei gruppi e delle commissioni, sui temi dell’Identità e della Formazione. Questa presentazione è stata introdotta dal responsabile della Commissione del Capitolo, Fra Lawrence Hayes, e la discussione è stata facilitata dal Moderatore del Capitolo, Fra Cesare Vaiani. La discussione sull’identità ha riguardato le aree della vita fraterna, le espressioni di minorità, l’interculturalità e l’unità.  I contributi alla discussione sulla formazione hanno riguardato l’importanza dell’accompagnamento nelle crisi e le nostre aree comuni, umane, sociali, missionarie, pastorali, di leadership e altre aree di formazione permanente. Un’enfasi speciale è stata data all’uguaglianza fraterna, specialmente tra fratelli laici e chierici.

Dopo i vespri, i capitolari hanno goduto di una cena festiva in piazza, offerta dai Padri Cappuccini, in onore del nuovo Ministro generale.

 

Foto

 

Video

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *